fbpx

Manca poco alla fine dell’anno ed è arrivato il momento di tirare le somme per la tua attività e verificare se gli obiettivi aziendali sono stati raggiunti, sia essa un’azienda strutturata, un business da freelance o una passione che vuoi trasformare in un lavoro.

Manca poco alla fine dell’anno ed è arrivato il momento di tirare le somme per la tua attività e verificare se gli obiettivi aziendali sono stati raggiunti, sia essa un’azienda strutturata, un business da freelance o una passione che vuoi trasformare in un lavoro.

È arrivato il momento di fermarti e prenderti cura di te e del tuo business: fare un piccolo audit di fine anno che ti aiuterà a chiudere l’anno in corso e ti permetterà di capire cosa migliorare per iniziare l’anno nuovo con il piede giusto.

Attenzione però a non confondere la fine dell’anno con la lista dei buoni propositi che, lo sappiamo bene, rimarranno come sempre nella lista dei desideri.
Affinché il tuo business possa davvero crescere raggiungendo gli obiettivi che ti se preposta, c’è bisogno di agire, monitorare, correggere e nuovamente agire!

Se hai già letto il nostro blog post sulla Trasformazione Digitale sai bene che i fattori che concorrono alla crescita e al cambiamento sono molteplici. E proprio per questo il monitoraggio degli obiettivi attraverso i giusti KPI e la pianificazione strategica attraverso il Business Plan diventano fattori cruciali di successo.

consulenza marketing gratuita

Come fare una revisione aziendale di fine anno, anche se sei un freelance o una piccola imprenditrice creativa?

Riprendi la lista dei tuoi obiettivi aziendali: meglio se li avevi definiti già con il Metodo S.M.A.R.T. …altrimenti per quest’anno ci accontenteremo della lista dei buoni propositi che avevi fatto e lasciato in un cassetto!

Ora puoi iniziare il monitoraggio per capire quali obiettivi hai raggiunto e cosa fare per migliorare. Cosa monitorare? Beh i numeri da tenere sotto controllo sono davvero tanti ma abbiamo creato per te una lista davvero esaustiva!

  1. Controlla quali sono i prodotti o servizi che vendi di più e verifica se puoi migliorare l’offerta o eliminare qualcosa e, perché no, creare una customer experience esperienziale.
  2. Controlla il tuo sito web, i dati del traffico di Google Analytics, le performance della tua newsletter o del tuo blog
  3. Fai la revisione del tuo brand e verifica che l’anima del tuo business sia in linea con i tuoi valori e che tutto sia correttamente rappresentato visualmente e nel Tone of Voice
  4. Analizza la tua comunicazione sui social media: i risultati in termini di vendite, lead generation ed engagement. Verifica quali sono i canali che ti portano più risultati e se ci sono temi che hanno generato più interesse.
  5. Ricordati di analizzare periodicamente il tuo target e i tuoi competitor per verificare se ci sono cambiamenti e nuovi trend in atto
  6. Tieni sotto controllo i costi e pianifica gli investimenti (es. formazione, sponsorizzate, macchinari, software ecc.)
  7. Aggiorna il database clienti, link del sito e freebie
  8. Verifica il fatturato, i mesi in cui sostieni più costi e quelli in cui hai più incassi
audit obiettivi aziendali

Dalla check list di fine anno alla pianificazione aziendale

Dopo aver controllato i numeri principali della tua attività è il momento di passare all’azione, affinché il prossimo anno i tuoi obiettivi non rimangano solo buoni propositi!

Uno strumento molto utile per monitorare, pianificare e organizzare è il Business Plan. E non solo aiuta il tuo business ma aiuta anche il tuo mindset perché ti accompagna nella crescita e nello sviluppo di una mentalità imprenditoriale.

Il Business Plan è un documento che serve a tutti: piccoli brand, freelance, imprenditrici creative e artigiane, imprese locali. È quella bussola che ti indica la via e che ti permette di goderti il cammino senza ansie perché se dovesse arrivare qualche perturbazione saprai come aggirarla per raggiungere la meta.

Nel Business Plan potrai pianificare il fatturato, il piano di comunicazione e di marketing, i lanci dei servizi e le migliorie al tuo prodotto, il piano di investimenti e la tua pianificazione fiscale.

Ricorda: è un documento che va fatto ogni anno e se non sai come fare un Business Plan entra a far parte di uno dei nostri programmi di consulenza e formazione personalizzati!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.