fbpx

Hai un’idea, una passione, un sogno o magari un hobby che vuoi trasformare in un’attività ma…non sai da dove iniziare per avviare il tuo business online?

Hai un’idea, una passione, un sogno o magari un hobby che vuoi trasformare in un’attività ma…non sai da dove iniziare per avviare il tuo business online?

Non preoccuparti, è una situazione molto comune. Questo blocco nasconde spesso una visione da professionista e non da imprenditrice.

Ma c’è una grande differenza tra lavorare nel proprio business, come il professionista, o sul proprio business, come l’imprenditore.

Perché la professionista si concentra sul prodotto o servizio, su se stessa, è attaccata a ciò che crea e diventa una strozzatura all’innovazione e alla crescita.

L’imprenditrice, invece, lavora per far fiorire un progetto e ha una visione d’insieme che le permette di analizzare, studiare, cambiare, crescere.

Questa visione d’insieme altro non è che la strategia che ti guida nella creazione di un’attività.

Come iniziare un business da zero?

La chiave per realizzare i tuoi progetti più ambiziosi è pensare al lungo termine, ovvero avere una visione strategica, che ti rappresenti e che nel tempo ti renda riconoscibile sul mercato.

La visione è uno scenario nel futuro, è come ti vedi tra 10 anni, cosa pensi di aver realizzato. E’ una parte fondamentale dalla strategia aziendale perché la tua visione del futuro rispecchia i tuoi valori, i tuoi ideali e le tue aspirazioni generali e quindi, rappresenta il tuo brand.

Tutto questo aspetto così immateriale e immaginario si concretizza nella mission aziendale che, se veramente allineata alla visione, deve mostrare come si intendono raggiungere gli obiettivi del tuo business in un periodo ristretto.

Pensa alla mission come ad una scala che, gradino dopo gradino, azione dopo azione, porta la tua visione a realizzarsi. In sostanza la mission trasforma sogni e progetti in una dichiarazione di intenti, che ti rende riconoscibile e fa accadere il cambiamento che desideri.

Ecco queste sono le basi strategiche da cui partire e che faciliteranno tutta la comunicazione della tua attività online e sui social media.

Ma un business è fatto anche di numeri e per iniziare da zero è necessario capire gli investimenti da fare nel breve e medio termine e quindi, iniziare a creare un piano finanziario.

corso marketing digitale gratuito

Quanto costa aprire un negozio online?

Non ti parlerò dell’iter burocratico per aprire un business online e le relative tasse da pagare, anche perché varia a seconda dell’attività che vuoi svolgere e quindi ti consiglio di rivolgerti a un commercialista o di guardare la video intervista che abbiamo fatto a PartitaIva24

Quello che sicuramente ti occorrerà è un budget da investire in:

  1. Creazione di un sito web vetrina o di una landing page. Se non hai grandi budget non investire in un e-commerce: creare un sito è solo una piccola parte di quello che dovrai fare e per portare traffico al sito dovrai fare ulteriori investimenti quindi non iniziare in grande, cresci step by step
  2. Analisi di mercato: puoi farla tu o farla fare da un professionista ma di certo non puoi portare la tua nave in porto senza una bussola che ti orienti
  3. Promozione online perché avere una pagina Facebook o Instagram e un sito web da soli non ti porteranno a nulla se non investi tempo nella creazione di contenuti di valore e soldi nella sponsorizzazione, magari affidandoti ad un social media manager o acquisendo nuove competenze
  4. Competenze: investire in formazione (o coaching) è indispensabile per acquisire skills trasversali, soprattutto se a gestire l’intera attività sei solo tu e, per il momento, non puoi avvalerti di un team. Comunicazione, vendita, social media, advertising, produzione, copywriting, grafica, analisi dei dati: sono solo alcune delle competenze che ti serviranno per fare sul serio

Inizia a chiedere preventivi e a valutare i professionisti sia a livello di risultati portati ai loro clienti sia a livello di empatia e valori condivisi.

Una volta compresi i costi iniziali per aprire il tuo negozio online e compreso cosa vuoi realizzare attraverso i tuoi prodotti e servizi, è arrivato il momento di passare all’azione seguendo 10 step molto pratici!

I 10 step per aprire e far decollare il tuo business online

Il metodo di Cresciamo Il Tuo Business si fonda su 10 azioni principali:

I 10 step per aprire e far decollare il tuo business online

1 – Creazione di un business plan: analizza target, concorrenza e offerta e chiediti se l’idea del tuo business risolve un problema, necessità o desiderio del target che non è adeguatamente soddisfatta dalla concorrenza. Oltre alla parte analitica, un buon business plan contiene al suo interno anche l’analisi finanziaria, il modello di business, l’identità di brand, le strategie di marketing e una roadmap per lo sviluppo del tuo progetto.

2 – Costruire un modello di business: tutte le imprese nascono da qui. È il grande piano, la visione che trasforma l’idea in piano d’azione e ne validano la fattibilità. Per creare un modello di business ci viene in aiuto un fantastico strumento da compilare in tutte le sue parti: il business Model Canvas, creato da Alexander Osterwalder, che illustra la logica con cui un’azienda crea, trasmette e cattura il valore.

3 – Creazione del tuo brand: ora che hai le idee chiare sul da farsi è arrivato il momento di passare all’azione e la prima cosa da fare è creare un brand che sia riconoscibile. E se pensi che il brand sia solo il tuo logo, ti consiglio di approfondire qui.

business model canva

4 – Obiettivi smart: ti consiglio di utilizzare il metodo SMART per definire quali obiettivi vuoi raggiungere e soprattutto come!
Ti faccio un esempio: obiettivi troppo generici, poco concreti e non misurabili sono da evitare, es. “voglio aumentare il fatturato” o “voglio più follower” o “voglio più clienti”.

Per obiettivi concreti, precisi e misurabili usa la tecnica SMART
S = Specifico
M = Misurabile
A = Raggiungibile (tradotto da Achivable)
R = Realistico
T = Temporizzabile

Esempio:

S = aumentare il traffico organico al sito
M = del 5% attraverso l’email marketing
A = grazie la creazione di una mailing list
R = di 700 persone
T = in 3 mesi

5 – Validazione dell’idea con un MVP (Minimum Viable Product). Non partire subito in grande sopratutto se non hai grandi budget, esperienze pregresse e competenze trasversali. Piuttosto crea un prodotto (o servizio) minimo, che mantenga le funzionalità base di quello che sarà poi il tuo progetto definitivo. E’ più veloce, richiede meno investimenti e ti permette di testare quello che stai facendo e di poter cambiare rotta agilmente

6 – Lancio del prodotto minimo (MVP): qui si passa all’azione attraverso lo sviluppo di un piano di marketing. Dovrai decidere quali contenuti creare, come proporti sui social media e iniziare a creare la tua community grazie al Piano Editoriale e a un piano di investimenti in sponsorizzate e pubblicità online.

7 – Test, analisi dei dati e miglioramento: una volta che hai lanciato il tuo prodotto minimo è tempo di fare i conti e misurare i risultati ottenuti. Avviare un business e farlo funzionare richiede di non innamorarsi del proprio prodotto o servizio, di abbandonare la logica del professionista e abbracciare la visione dell’imprenditore. I numeri parlano chiaro: è il caso di rivedere il tuo prodotto minimo (MVP) oppure il lancio è andato bene e puoi iniziare a implementare la tua offerta?

8 – Arriva il momento più difficile e qui la differenza spesso la fa la formazione continua, l’acquisizione di nuove competenze e il mindset. Se il lancio è andato bene significa che bisogna iniziare a fare sul serio e portare ad un livello successivo il tuo business. Se il lancio è andato male è il momento di analizzare, continuare a testare, migliorare e perseverare.

9 – Funnel marketing: è ora di creare un sistema di acquisizione clienti che trasforma i follower o visitatori in lead (contatti), prospect (contatti pronti ad acquistare) e infine clienti.

10 – Monitoraggio: gli insight dei social media e di Google Analytics, le metriche sul Life Time Value dei clienti, i tassi di conversione, i costi per click e per lead delle sponsorizzate, il fatturato sono tutti i numeri che contano e che dovrai monitorare costantemente per capire se avviare un’attività è stata una buona idea o meno e ti aiuteranno a fare ancora meglio!

Vuoi avviare un business online e renderlo profittevole con la guida di due Business Coach? Allora prenota la tua micro consulenza gratuita per pianificare i prossimi passi da fare per iniziare a guadagnare online.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.